A Comano Terme conclusa la due giorni degli Stati Generali della Montagna Sabato, 15 Giugno 2019

All’evento finale ha partecipato la presidente della Cooperazione Trentina, Marina Mattarei.

E’ stata archiviata la due giorni degli Stati Generali della Montagna.

Chiusura ospitata a Comano Terme al termine di un percorso caratterizzato da “settantadue momenti” come è stato ricordato. “Una grande esperienza per stringere relazioni”.

A Comano erano presenti oltre 130 delegati da tutto il Trentino che, con la Giunta Provinciale, hanno dato vita a quattro laboratori dedicati ai temi della Governance, Sviluppo economico, Accessibilità ai servizi, Paesaggio e territorio.

L’obiettivo è di passare dalla visione dei territori, emersa dal lavoro dei gruppi locali, a una visione provinciale, con la definizione delle linee guida della politica di sviluppo della montagna del Trentino nei prossimi anni.

Alla giornata conclusiva, occasione per fare sintesi sul molto che è stato prodotto, ha partecipato anche Marina Mattarei, presidente della Federazione Trentina della Cooperazione.

“Presidiare il futuro è una grande responsabilità – ha osservato – Però credo che, oggi, abbiamo avuto in questa sintesi della due giorni di Comano un’evidenza: che la Cooperazione si assume la responsabilità di essere parte di un sistema anche economico che ha visto attraverso il Coordinamento Imprenditori per voce del presidente Fausto Manzana un’assunzione di responsabilità. Quindi rilanciare, anche attraverso le proprie identità, le proprie sensibilità, una visione comune”.

Nel suo intervento conclusivo il presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha citato anche il movimento cooperativo. “In primo luogo – aggiunge la presidente - il riconoscimento a quell’attività di presidio economico, culturale e sociale della Cooperazione in ogni ambito del territorio a cominciare dal presidio dei piccoli negozi di vicinato che sono stati riconosciuti come un valore e per il mantenimento del quale, la stessa Provincia, si è presa degli impegni. Ma il riconoscimento anche alla cooperazione sociale per quello che può rappresentare come risposta ai bisogni sempre più crescenti rispetto a un welfare e a un invecchiamento della popolazione che è una grande sfida davanti a noi. Quindi, in questo senso, la Cooperazione svilupperà in maniera articolata e puntuale anche delle progettualità, delle proposte, da sottoporre a questo governo continuando ad assumersi questa responsabilità di presidio dei territori”.

Apprezzato l’intervento di Luca Riccadonna, presidente dell’Associazione Giovani Cooperatori Trentini, alla tavola rotonda sul tema “Dalla montagna di oggi alla montagna del futuro: sfide e strategie” moderata da Paolo Nicoletti, direttore generale della Provincia Autonoma di Trento. Assieme a Riccadonna sono intervenuti Alessandra Proto, responsabile centro Ocse di Trento e Roberto Poli, professore associato del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento.

Nel suo intervento, Riccadonna, ha parlato anche dell’esperienza di “Fuoco”, la prima cooperativa di comunità del Trentino, nata nell’agosto di un anno fa tra Giudicarie e Lomaso, nel territorio che rappresenta la “culla della Cooperazione Trentina”.

Fausto Manzana, presidente dell’Associazione Industriali della provincia di Trento, è intervenuto in rappresentanza del Coordinamento Imprenditori. “Non conosco altra forma del credito per far evolvere il territorio e le imprese accanto ovviamente al contributo garantito dai collaboratori – ha osservato in un passaggio suo intervento che ha toccato molti temi importanti – Quanto sta caratterizzando il credito cooperativo in questo periodo deve essere osservato con estrema attenzione perché il credito è lievito per far elevare le nostre valli e i nostri territori”. Ha poi aggiunto che “l’imprenditore crede nel futuro perché è ottimista e più è piccola l’impresa più ha bisogno di essere aiutata”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...