Etika: 500 mila euro a favore delle persone con disabilità Venerdì, 15 Maggio 2020

Etika non si ferma e pensa al futuro: il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione trentina con Dolomiti Energia stanzia, infatti, altri 500.000 euro per i progetti a favore della vita autonoma delle persone con disabilità, che vanno ad aggiungersi ai quasi 500.000 impegnati nei primi due anni di vita di etika.

I nuovi progetti possono essere presentati dalle cooperative sociali aderenti alla Federazione trentina della Cooperazione, anche in rete con istituzioni e altre organizzazioni del territorio. Il termine per la presentazione è 8 giugno. A valutare i progetti sarà il Comitato scientifico composto da autorevoli esperti di disabilità e welfare territoriale. 

Stanziamento straordinario anche per i progetti avviati negli anni precedenti al fine di consentire alle persone con disabilità di proseguire, anche in questo periodo, il loro percorso con il supporto degli educatori.

Sono più di 55.000 i trentini che hanno aderito a etika permettendo così la costituzione di un Fondo solidale di quasi 1,2 milioni di euro. Per ogni contratto Dolomiti Energia versa, infatti, annualmente 10 euro da dedicare al sostegno e all’accompagnamento verso la vita indipendente di persone con disabilità.

In tre anni sono stati finanziati 10 progetti promossi da 7 cooperative sociali che coinvolgono più di 70 persone con disabilità. Alcune di loro vivono già in autonomia dopo aver compiuto un percorso di acquisizione delle abilità necessarie e di costruzione di relazioni di vicinato e prossimità nei luoghi in cui sono andate ad abitare. Fin dall’inizio sotto la guida del Comitato scientifico - composto da Carlo Francescutti, dirigente presso l’Azienda per i servizi sanitari in Friuli Venezia Giulia e da Piergiorgio Reggio, presidente della Fondazione Franco Demarchi - etika ha aderito ad un’idea di casa non come semplice edificio, mura in cui chiudersi, ma spazio in cui costruire, dentro e fuori, legami con gli altri. Grazie al sostegno di etika le cooperative sociali hanno potuto sperimentare nuovi modelli di intervento arrivando ad elaborare un modello di servizio innovativo che ora si è doveroso diffondere perché a tutte le persone con disabilità sia garantita la possibilità di una vita autonoma, sia pur con i sostegni necessari.

Francesca Gennai, vicepresidente di Consolida: “Mai come in questo periodo possiamo tutti capire come una casa senza relazioni rischi di generare solitudine e esclusione.  Questo momento di reclusione forzata ha reso poi evidente a molti genitori che la costruzione del futuro dei loro figli con disabilità non può essere procrastinata. Non è, o non è più solo, una questione di età, che può essere rimandata fino a quando le forze non permettono più di essere punti di riferimento capaci della cura necessaria. Gli educatori che sono stati al loro fianco, anche se a distanza, in questo periodo hanno percepito forte e chiara la volontà delle famiglie e delle stesse persone con disabilità di guardare al domani e di farlo oggi iniziando ad agire, a mettere concretamente le basi per una vita autonoma, sia pur con i sostegni necessari.  E noi siamo pronti, non appena si concluderà il lockdown, a mettere in campo nuovi percorsi di abitare inclusivo attraverso i quali capitalizzare le esperienze che le cooperative sociali hanno fatto, con il sostegno di etika, negli ultimi tre anni. Tre anni di apprendimenti che hanno permesso di arrivare ad elaborare un modello di intervento. Vogliamo così contribuire a rendere l’autonomia un diritto accessibile a tutte le persone con disabilità.” 

Romano Stefani, Direttore Commerciale di Dolomiti Energia: “Siamo fiduciosi che il fundraising che mettiamo a disposizione possa contribuire a migliorare le condizioni di vita delle persone con disabilità del nostro territorio, per questo continueremo ad impegnarci nel segno della continuità e con il desiderio di poter moltiplicare i progetti solidali e sostenere un numero sempre maggiore di famiglie in difficoltà. La sostenibilità sociale è uno degli aspetti che più ci contraddistingue dal punto di vista della nostra responsabilità sociale d’impresa: da questo punto di vista etika ne rappresenta la sua massima espressione e realizzazione”.

I progetti dovranno essere inviati entro l’8 giugno a etika@incooperazione.it e dovranno essere coerenti con il Manifesto per un abitare inclusivo e le Linee guida progettuali redatte dal Comitato scientifico, pubblicati sul sito www.etikaenergia.it insieme al nuovo bando. 

Per presentare il bando Cooperazione trentina ha programmato giovedì 21 alle 14,30 un incontro sulla piattaforma zoom con il Comitato scientifico e il coordinatore della Cabina di regia di etika. L’iniziativa, aperta gratuitamente a tutte le cooperative associate alla Federazione, è a numero chiuso; per partecipare è necessario iscriversi compilando il modulo di registrazione disponibile online all’indirizzo: https://bit.ly/3bswDPz

I partner di etika hanno deciso inoltre uno stanziamento straordinario per permettere anche in questo periodo la continuazione dei progetti avviati nel 2017 evitando così che le persone con disabilità coinvolte debbano interrompere il loro percorso con il rischio di perdere abilità, sicurezze e relazioni costruite nel tempo con impegno e fatica. 

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Il biodistretto cooperativo a Trento sud Mercoledì, 19 Febbraio 2020

    L'Ati con Sft, Cantina Trento, Con.Solida e Tuttoverde si è aggiudicata il bando di gestione per i prossimi 15 anni dei 56 ettari di terreno della Fondazione Crosina Sartori Cloch, dove si coltiveranno mele bio ma anche asparagi, pere e progetti di inclusione sociale. E sarà realizzato un agricampeggio.

  • Un Manifesto per comunicare la disabilità Mercoledì, 13 Novembre 2019

    Studi internazionali dimostrano che spesso l'emarginazione delle persone con disabilità non è determinata dalla menomazione, ma dallo sguardo che posiamo su di loro, a livello individuale e collettivo. Uno sguardo alimentato dalla narrazione mediatica che oscilla ancora tra l'occultamento e il pietismo, ma anche dalla rappresentazione di chi con la disabilità convive quotidianamente, come le famiglie e gli operatori.Sul tema Consolida, con l'Ordine dei giornalisti del Trentino Alto –...

  • Famiglia Cooperativa di Malè e Sait a sostegno della ricostruzione post Vaia a Dimaro Giovedì, 05 Settembre 2019

    Quindicimila euro per aiutare la comunità di Dimaro a riparare i danni causati dalla frana che lo scorso ottobre, in seguito alla tempesta Vaia, si è abbattuta sul paese causando una vittima e spazzando via tutto. È il contributo stanziato dal consiglio di amministrazione di Sait, su proposta della Famiglia Cooperativa di Malè, e consegnato al sindaco di Dimaro Folgarida Andrea Lazzaroni.

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Il progetto INNO-WISEs Mercoledì, 26 Giugno 2019

    L'attività di alcune cooperative sociali trentine, che nei prossimi mesi parteciperanno alla fase di test della piattaforma ICT per le WISEs (Work Integration Social Enterprises – Cooperative di inserimento lavorativo) progettata dai partner del progetto INNO-WISEs, nel video realizzato dalla cooperativa sociale Relè.Il progetto è finanziato dal programma INTERREG Central Europe e la Federazione Trentina della Cooperazione ne...

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...