Fondazione Edmund Mach: consegnati diplomi e premi ai migliori studenti Venerdì, 25 Gennaio 2019

Sono stati consegnati anche i riconoscimenti della Federazione Trentina della Cooperazione agli studenti meritevoli dell’Istruzione e Formazione Professionale dei vari indirizzi delle classi quarta. Premiazione affidata alla presidente della Cooperazione Trentina, Marina Mattarei che si è congratulata con i giovani sottolineando la valenza del riconoscimento che intende premiare e valorizzare le competenze di studenti che rappresentano il futuro dell’agricoltura trentina. I premiati: Nicola Fantoma Tecnico Imprenditore Agricolo – Indirizzo Lavorazioni zootecniche; Giacomo Debiasi Tecnico Imprenditore Agricolo – Indirizzo Ortoflorovivaismo e verde; Simone Zancanella - Tecnico Imprenditore Agricolo – Indirizzo Produzioni vegetali; Elias Cipriani Tecnico della Trasformazione Agroalimentare.

Poco prima il presidente Luca Rigotti aveva consegnato il premio Gruppo Mezzacorona Sca a Michele Calovi (corso enotecnico) autore della tesina “La sfogliatura della vite”.

“Questo istituto è un fiore all’occhiello della Provincia Autonoma di Trento. I giovani sono gli imprenditori del domani e dovranno collegarsi sempre più ai temi della sostenibilità, della sicurezza e dell’innovazione. Abbiamo tutta l’intenzione di coinvolgerli  in quella che sarà la programmazione di questa Provincia. Vogliamo attivare un tavolo del verde young per permettere ai giovani di esprimersi sulle tematiche che gli stanno a cuore, per dialogare con coloro che sono anche portatori di nuove idee nel comparto agricolo”. Parole dell’assessore provinciale all’agricoltura, Giulia Zanotelli, intervenuta questa sera alla cerimonia di consegna dei 233  diplomi agli studenti che hanno concluso il percorso formativo lo scorso anno e a 50 alunni meritevoli.

In apertura  il presidente della Fondazione Edmund Mach, Andrea Segrè, ha spiegato che la cerimonia di oggi “rappresenta per i nostri ragazzi una fine ma anche un inizio. Sulla copertina dell’annuario che abbiamo appena presentato c’è una splendida frase di Nelson Mandela: ‘L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo’. Alla Fondazione Mach siamo sempre più convinti della necessità di continuare a investire sulla crescita delle nuove generazioni come chiave per un futuro sostenibile”.

È seguito il saluto del presidente del Collegio nazionale dei periti agrari, Mario Braga, il sindaco di San Michele, Clelia Sandri. Il dirigente del Centro Istruzione e Formazione, Marco Dal Rì, ha presentato il nuovo annuario del Centro Istruzione e Formazione che quest’anno giunge alla sua nona edizione. Filo conduttore della pubblicazione è il rapporto scuola-territorio. Il libro, curato dalla docente Roberta Bernardi, raccoglie progetti, attività didattiche, viaggi di istruzione, scritti da docenti e studenti. 207 pagine di riflessioni, racconti, emozioni raccontate da “dentro la scuola”. Questa scuola ha radici forti nella tradizione, ma al tempo stesso è sempre stato in grado di adattarsi ai cambiamenti rimanendo coerente con le esigenze del territorio.Le scuole agrarie – ha detto- devono in primo luogo essere in grado di dare una risposta formativa alle esigenze del loro territorio”. L’agricoltura trentina, infatti, è caratterizzata da alcune peculiarità produttive ed ambientali quali la dimensione aziendale, la conduzione diretta, la tipicità dei prodotti, la disponibilità limitata di terreno agricolo, la stretta relazione con il turismo; ne consegue che, nella formazione   del tecnico, dell’operatore agricolo, dell’imprenditore si debba tenere conto di tali peculiarità e conseguentemente si debba lavorare sui piani di studio e sui programmi didattici, sfruttando tutti i margini che l’autonomia scolastica  consente al fine di garantire una specifica caratterizzazione. “In tale direzione -ha evidenzia sempre operato con coraggio e determinazione il nostro Istituto”.

Presenti anche  i rappresentanti delle associazioni di categoria (periti agrari, agrotecnici, enologi ed enotecnici e Unione diplomati Fondazione Edmund Mach. I rappresentanti del mondo agricolo e ambientale trentino hanno premiato le migliori tesine. Tra questi la Libera Associazione Custodi Forestali del Trentino,  l’Associazione Cacciatori Trentini e il gruppo  Cordenons.

Fonte: Ufficio Stampa Fondazione Edmund Mach

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...