Terzo Settore: costituito il Registro dei soggetti accreditati Venerdì, 19 Luglio 2019

Adottato dalla Giunta provinciale, su proposta dell'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, un ulteriore provvedimento di considerevole importanza per dare concreto avvio al nuovo regime delle autorizzazioni e degli accreditamenti dei soggetti che operano nella gestione dei servizi socio-assistenziali in provincia di Trento; il provvedimento interessa circa 140 soggetti gestori di servizi, comprensivi degli Enti del Terzo Settore, delle Apsp e, limitatamente alle autorizzazioni, anche di altri enti for profit.

Nel dettaglio sono stati definiti l'impianto e l'organizzazione del Registro degli accreditati e dell'Elenco degli autorizzati per la gestione sul libero mercato dei servizi socio-assistenziali. Al fine di garantire la continuità nell'erogazione dei servizi durante la fase transitoria di passaggio dal vecchio al nuovo regime si prevede, l'automatica autorizzazione e accreditamento in via temporanea degli enti del Terzo Settore già autorizzati al funzionamento e degli altri soggetti che gestivano servizi socio-assistenziali con finanziamento pubblico alla data del 1° luglio 2018.

"L'elenco che include tutti i soggetti privati e le Apsp che sono autorizzati ad erogare servizi socio-assistenziali a libero mercato sul territorio provinciale - spiega l'assessore Stefania Segnana - è uno strumento utile soprattutto ai cittadini trentini, per prendere visione dell’offerta privata dei servizi socio-assistenziali disponibili sul mercato locale e quindi può supportarli nell’orientamento delle loro scelte assistenziali".
Il Registro dei soggetti accreditati riporta l’insieme degli enti del Terzo settore e delle Apsp che, oltre a poter erogare servizi socio-assistenziali sul libero mercato, dispongono altresì dell’accreditamento per svolgere tali servizi per conto della Provincia e/o degli enti locali o comunque nei circuiti dei servizi e dei finanziamenti pubblici. Pertanto tale Registro rappresenta il quadro complessivo dell’offerta pubblica dei servizi e costituisce un rifermento fondamentale anche per la programmazione e per l’erogazione e per l’affidamento degli stessi, attraverso le plurime modalità disponibili in provincia di Trento.
Il Registro e l’Elenco costituiti dalla Giunta provinciale sono accessibili a tutta la popolazione e pertanto saranno pubblicati sul sito istituzionale della Provincia dedicato alle politiche sociali non appena, nell’immediatezza, sarà adottato anche l’atto di competenza del Servizio Politiche sociali che lo popolerà dei contenuti, frutto di un approfondito lavoro di raccolta, analisi e controllo incrociato di informazioni relative ai soggetti gestori di servizi provenienti da più banche dati. Durante quest’operazione, la Provincia ha provveduto anche alla riclassificazione di tutti i servizi socio-assistenziali in essere, secondo le logiche del nuovo sistema provinciale di qualità dei servizi disciplinato con il Regolamento di attuazione degli articoli 19, 20 e 21 della legge provinciale sulle politiche sociali, prendendo a riferimento le aree, ambiti, aggregazioni funzionali e tipologie di servizi previste nel nuovo “Catalogo dei servizi”.
Ad oggi sono iscritti rispettivamente all’Elenco e al Registro i soggetti ai quali la legge provinciale ha riconosciuto l’autorizzazione e l’accreditamento temporanei, con validità fino al giugno 2021, per garantire la continuità dell’erogazione dei servizi nella fase transitoria di passaggio dal pre-esistente regime di autorizzazione al funzionamento delle strutture che ospitano servizi socio-assistenziali residenziali e semi-residenziali, a quello nuovo di autorizzazione/accreditamento/vigilanza generalizzati. Questi soggetti potranno continuare a mantenere la propria iscrizione nel Registro dei soggetti accreditati e nell’Elenco di quelli solamente autorizzati anche dopo il giugno 2021, a condizione che acquisiscano, entro tale data, tutti requisiti necessari per ottenere l’accreditamento o l’autorizzazione.
Sia il Registro dei soggetti accreditati che l’Elenco di quelli solamente autorizzati costituiscono strumenti dinamici, in continuo cambiamento; la loro implementazione, la gestione e l’aggiornamento è affidata al Servizio della Provincia competente in materia di Politiche sociali.

Fonte: Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento